La Sardegna ribadisce il suo “no” alle scorie nucleari. Il Presidente Solinas: abbiamo già versato pesanti tributi alla solidarietà nazionale. Lo Stato rispetti la legge regionale e l’esito del referendum. Inviate alla Sogin le motivazioni tecnico scientifiche elaborate dal Comitato sardo